Progetto REWIND

Con la rapida diffusione di dispositivi di acquisizione e memorizzazione economici, gli oggetti multimediali possono essere facilmente creati, archiviati, trasmessi, modificati e alterati da chiunque. Durante la sua vita, un oggetto digitale potrebbe attraversare diversi stadi di elaborazione, comprese conversioni multiple da analogico a digitale (A/D) e da digitale ad analogico (D/A), codifica e decodifica, trasmissione, modifiche. Il progetto REWIND mira a combinare sinergicamente principi dell'elaborazione dei segnale, apprendimento automatico e teoria dell'informazione per rispondere ad importanti domande circa la storia passata di tali oggetti.

Titolo Reverse engineering of audio-visual content data
Stato Progetto concluso.
Tipologia Commissione Europea (7° Programma Quadro - FET)
Durata Maggio 2011 - Aprile 2014
Budget  
Link http://www.rewindproject.eu/
Area di Ricerca Security & Privacy
Responsabile CNIT-UNISI M. Barni & CNIT-UNIFI A. Piva

 

Gruppo di ricerca:

Area di ricerca:

Tipo di contenuto: